Sarkozy trema, e pure la sua maggioranza. Si prepara il ritito (?)

 

SARKO’ NEL SARKOFAGO – DOPO IL DECLASSAMENTO, IN ATTESA DELLA PROSSIMA BATOSTA IN ARRIVO ALLE BANCHE FRANCESI DAL DEFAULT GRECO, IL NANOLEONE DELL’ELISEO SMETTE DI ABBAIARE E ABBASSA LO ORECCHIE: “SE PERDO LASCIO TUTTO, MEGLIO TORNARE A FAR SOLDI COME AVVOCATO” – D’ALTRONDE I SONDAGGI SONO CATASTROFICI: SI VOTASSE OGGI SAREBBE FUORI DAL BALLOTTAGGIO DOVE A GIOCARSELA CONTRO HOLLANDE CI SAREBBE LA ‘DESTRA’ MARINE LE PEN…


NICOLAS SARKOZY
NICOLAS SARKOZY

Mancano 80 giorni alle presidenziali, e per il presidente Nicolas Sarkozy sembra già arrivato il momento di giocarsi il tutto per tutto. In viaggio in Guyana, a 7.000 chilometri da Parigi, sabato scorso ha confidato ai giornalisti del seguito – tenuti teoricamente al segreto – che «se perdo, non mi vedrete più».

CARLA BRUNI E NICOLAS SARKOZYCARLA BRUNI E NICOLAS SARKOZY

«È la prima volta nella mia vita che mi trovo a prendere in considerazione la fine della carriera – ha aggiunto sorridendo -. Oggi è un tema che si pone». Panico a Parigi tra gli uomini della sua maggioranza, ma per arginare il clima da smobilitazione Sarkozy ieri ha subito preso una decisione di segno opposto: domenica parlerà ai francesi, un’intervista televisiva in diretta contemporanea sulle due reti principali Tf1 e France 2 e sui due canali all news BfmTv e iTélé per tornare all’attacco annunciando misure straordinarie come l’«Iva sociale», o la vendita di terreni demaniali per rilanciare la costruzione di alloggi, o soprattutto una possibile fine delle 35 ore, il suo nemico preferito da anni.

Nicolas Sarkozy e Carla BruniNICOLAS SARKOZY E CARLA BRUNI

Si prepara alla sconfitta o rilancia? Forse entrambe le cose. Per il presidente il momento politico è molto delicato, la perdita della tripla A è stata un pesante colpo al morale suo e all’immagine del Paese e girano indiscrezioni su sondaggi commissionati dall’Eliseo, che confermerebbero lo scenario drammatico e a lungo temuto di un Sarkozy bocciato al primo turno, superato da Marine Le Pen.

Nicolas Sarkozy Carla BruniNICOLAS SARKOZY CARLA BRUNI

Infine, il fine settimana passato è stato dominato dal grande meeting parigino di François Hollande, apparso più convincente del previsto. Pur sempre in territorio francese, ma lontano dal cuore dell’azione, Sarkozy si è allora abbandonato a considerazioni crepuscolari. «L’ago, bisogna saperlo estrarre per gradi», ha detto ai giornalisti, mimando il gesto di chi dal braccio destro si toglie la siringa, un tempo piena di quella droga pesante che per lui è la politica.

Già la metafora scelta, quantomeno inusuale per un presidente della Repubblica, indica il clima poco protocollare che da anni Sarkozy ama ogni tanto creare attorno a sé. In quei casi, vige la regola dell’«off»: io sono il presidente della Repubblica, dico tutto in libertà a voi giornalisti, e voi non scrivete una riga. Un accordo (quasi) sempre rispettato, nonostante gli evidenti problemi di correttezza nei confronti dei lettori. Stavolta i media coinvolti erano troppi, e la notizia troppo importante, perché l’embargo venisse rispettato.

ANGELA MERKELANGELA MERKEL

Ne esce un Sarkozy che non vuole «finire come Giscard», colto dalla depressione dopo la sconfitta con Mitterrand nel 1981, e riaccarezza il vecchio progetto di «mettersi a fare un mucchio di soldi»: come conferenziere «alla Bill Clinton», o da avvocato.

SILVIO BERLUSCONISILVIO BERLUSCONI

Il presidente si ostina a non candidarsi ancora ufficialmente preferendo mostrarsi al di sopra della mischia, dedito a salvare la Francia dalla crisi senza preoccuparsi delle meschinità elettorali; ma comincia ad avere paura, dicono alcuni suoi deputati. Domenica proverà a fare saltare il tavolo, e a riconquistare i francesi. Se la prodezza non dovesse riuscire, meglio prepararsi per tempo a una nuova vita lontano dall’Eliseo.

[Stefano Montefiori per il “Corriere della Sera]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...