Cantiere Italia 2013. Costruire un fronte per la crescita

..è la nazione che rischia di ritrovarsi priva di un’offerta politica che scommetta sul potenziale degli italiani e sulla liberazione delle loro energie creative, culturali e produttive, condannandosi a un futuro di difesa e rassegnazione e rinunciando alla partita globale della crescita e dello sviluppo.

Mentre il governo sta svolgendo il suo difficile compito, è già ora indispensabile in vista delle elezioni del 2013 aprire un cantiere per la costruzione di un fronte liberale e democratico intorno a pochi e chiari obiettivi che abbiano la finalità fondamentale di rimettere il nostro paese su un percorso di crescita e benessere.

Passata troppo repentinamente dal comunismo al liberalismo, la sinistra italiana sta riscoprendo, con qualche decennio di ritardo un’adolescenza socialdemocratica mai vissuta. E se François Hollande vincerà in Francia questo processo subirà un’accelerazione e una radicalizzazione notevole. La “nuova-vecchia” sinistra avrà un’identità più marcata che renderà difficile la coesistenza dei due schieramenti in esecutivi costituenti o istituzionali da formarsi dopo le prossime elezioni.

Leggi l’editoriale completo su Italia futura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...