Massoneria per tutti. Manuali di accesso e informazione

torre-di-babeleTutto quello che c’è da sapere sulla massoneria è rintracciabile ne ‘Il nome della rosa’. Un ‘giallo deduttivo’ lo definisce l’enciclopedia libera, un giallo a enigma come nella migliore tradizione inglese: «I racconti polizieschi razionalistici – secondo Maxim Chastaing ne ‘La casa del delitto’ – possono essere rappresentati come edifici a tre piani. La ragione, al primo piano, pone un problema o enigma; al secondo piano, propende a trasformare l’enigma incomprensibile in enigma incredibile e di conseguenza, in Mistero; poiché l’enigma appare senza soluzione, al terzo piano, dissolve il mistero e risolve il problema». Sempre per l’enciclopedia libera “Il giallo classico prevede che per il lettore sia possibile arrivare alle medesime conclusioni logiche dell’investigatore, e quindi individuare il colpevole, analizzando gli stessi indizi sui quali l’investigatore costruisce le proprie deduzioni, ossia questo genere di giallo si presenta come una “sfida al lettore” che, per essere equa, deve rispettare il famoso”.

Detto questo non sveliamo oggi i significati che si legano alla scelta di citare il romanzo di Umberto Eco stampato in 50milioni di copie nel mondo, bensì alla necessità di riflettere sui motivi che negli ultimi tempi stanno facendo (s)parlare di massoneria in maniera così compulsiva da rendere vana ogni ragione di riflessione stessa. In poche parole perché andare a suonare in casa di sonatori rende vana ogni manovra per rintracciare il suono. Come dire che in casa di ladri è impossibile rubare, perché il sigillo della conoscenza dell’arte del furto avrà reso quella casa impenetrabile.

Così la massoneria. Quella è l’arte della ragione, l’arte di elevare l’uomo a conoscenza superiore, l’arte di raffinare il pensiero rispetto alla realtà contingente e di programmarla a propria immagine e somiglianza. La massoneria si ispira dalle Sacre scritture (“Facciamo l’uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra”, Genesi 1:26), eppure in massoneria è vietato parlare di Dio. Però i massoni si elevano rispetto ai non massoni. E siccome sono più ‘spirituali’ guidano la loro vita secondo il vangelo della ragione. Il pensiero si fa nobile e nobile diviene anche la missione terrena: erudire simili con attitudini nobili. Che sia un muratore o un medico non fa differenza, in fondo la massoneria è la libera muratoria. E i muratori costruiscono. Come la Torre di Babele, che doveva essere edificata per raggiungere il cielo. Cioè Dio. “Come in cielo così in terra”, o no? Alla definizione Torre di Babele, però, si dà un’accezione diversa. Dal dizionario del Corriere: “Secondo la Bibbia (Genesi 11:1-9), gli abitanti della città di Babele vollero rendere lode a Dio innalzandogli una torre tanto alta da toccare il cielo. Ma Dio considerò quel proposito come un atto di presunzione, e per punirlo confuse i linguaggi degli uomini che così non riuscirono più a comunicare tra loro, abbandonarono la costruzione della torre e si sparsero per il mondo. Da qui – continua il Corriere – secondo la tradizione, avrebbero avuto origine le diverse lingue parlate sulla Terra. Babele, con la sua traduzione latina in ‘Babilonia’, è diventata sinonimo di confusione e disordine; per trasposizione di significato arrivò infine a designare anche un luogo di corruzione e di peccato, tanto che nell’Apocalisse (17:5) viene addirittura definita “madre delle fornicazioni e delle abominazioni della Terra”.

In questi ultimi tempi si sente parlare molto, moltissimo, di massoneria. E addirittura, un quotidiano online nelle ultime ore ha messo a disposizione le modalità di ‘accesso’ alla massoneria, step by step, spiegando – altresì – che non si tratta di un’associazione cui si accede automaticamente ma che occorre un certo tempo di preparazione. E che “quando arriverà il momento dell’iniziazione – spiega – ci saranno rituali diversi: di sicuro ci sarà un breve periodo di isolamento, nel quale si riflette sul passo che sta per compiersi”.

Allora se volessimo essere dissacranti potremmo pensare questo: negli anni Novanta non si faceva altro che parlare di calcio (ogni giorno un certo numero di ore di tv), poi circa 20 anni dopo si è scoperta ‘Calciopoli-calcioscommesse’ (livello internazionale). Da un po’ di anni in tv la politica ha preso il posto del calcio. E solo ‘ieri’ è scoppiata ‘Mafia-capitale’ (giusto perché Tangentopoli è stato il motorino di avviamento). Oggi non si fa che leggere-parlare di massoneria. Scopriremo che si tratta di un ordine mondiale di manipolazione di cervelli? Ma se i cervelli saranno tutti elevati (a furia di parlarne) che scoperta farà chi?

Marilena Rodi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...