“Perché l’arte non sopporta l’indifferenza…”

di Achille Bonito Oliva Nella mia avventura di critico d’arte ho sempre stabilito un rapporto attivo con l’architettura del passato di cui l’Italia ha tante testimonianze. Castel del Monte rappresenta la prova della resistenza dell’arte nei confronti del tempo,

La confessione della ‘donna alla pari’

E no. Non ne farò un editoriale da pubblicare sulla testata giornalistica che io stessa ho contribuito a creare. Ne farò un grido isolato, personale, irriverente, prezzolato dal mio essere donna e anche uomo.

Il capolavoro politico

Cos’è un capolavoro politico? In gergo è quello che ti garantisce una posizione riciclabile intanto che porti a casa un risultato. Tradotto in dialetto, o in linguaggio sociale, è la capacità di trovare una mediazione in mezzo alle liti, mantenendo la propria identità pur condividendo la costruzione di un obiettivo. Talvolta gli obiettivi si raggiungono…

La morte non è niente

La morte non è niente. Sono solamente passato dall’altra parte: è come fossi nascosto nella stanza accanto. Io sono sempre io e tu sei sempre tu. Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora. Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare; parlami nello stesso modo affettuoso che…

Alchimia estiva

Un’ondata di caldo afoso aveva invaso la città, e man mano che le ore passavano andava intensificandosi l’aria pesante che si registrava alla controra. Sfiaccato, indebolito e affamato, si stava trascinando sul lungomare per l’appuntamento. Ma come gli era venuto in mente di proporre un appuntamento per un the alle cinque del pomeriggio? A fine…

Sliding doors..

Aprì la porta, se la trovò di fronte. “Non abbiamo nulla da dirci, non più”, pensò come un fulmine quando la vide. Stava per chiuderle la porta in faccia senza parlare. “No, ti prego, non cacciarmi via. Ho bisogno di parlare con una donna. Una donna come te”, aggiunse.

Se ne va un anno ricco di polemiche. E l’anno che verrà..?

“L’anno vecchio è finito ormai ma qualcosa ancora qui non va”, recita la profetica canzone di Lucio Dalla del 1979, ‘L’anno che verrà’, nel cui tramonto delle utopie e delle illusioni sembra chiudersi idealmente il decennio degli ‘Anni di piombo’.

Tra poco è 2014, un altro anno di mondiali

No, non è che sono proprio appassionata di calcio. E’ che 20 anni fa, circa, nello stadio nuovo nuovo di Bari cominciai la mia avventura giornalistica. E cominciai dallo sport, come tutti i cronisti del resto. Dal calcio. Perché il calcio ti forma, è un gioco di squadra, si fa in squadra, si dipende dalla…

La fuga e l’incubo della sua violenza

Lo guardò, lo trafisse col gelo del suo sguardo e si sfilò dal suo orizzonte visivo. Fu un attimo, poi il silenzio e la solitudine. Per anni aveva immaginato quella ultima volta, e ogni volta aveva provato a pensare a come sarebbe stata, se avrebbe mai avuto il coraggio di scaricarlo per sempre, aveva vissuto…

..avrei dovuto conquistare la Persia

A trentun’anni avrei già dovuto conquistare la Persia avessi avuto un maestro come Aristotele adesso non pulirei ruote di seggiolini per vivere il trucco è tutto lì qualcuno che ti dica che se vuoi puoi conquistare la Persia invece con i 6 presi riesci a pagare il mutuo andare al mare in vacanza e portare…